Venerdì, 23 Dicembre 2016 10:52

Pen Drive e possibilità di recupero dati

Scritto da 
Sono sempre più numerosi coloro che portano spesso con sè una utilissima Pen Drive: grazie all'abbattimento dei costi e alla loro diffusione sul mercato, ormai le chiavette USB rappresentano un oggetto pratico e comodo per disporre ovunque dei propri dati e file. Vengono utilizzate sia come strumento di lavoro che come spazio di archiviazione e condivisione di immagini, film e tanto altro ancora. Spesso, dunque, diventano dei veri e propri contenitori di dati importanti, sia grazie ai livelli raggiunti dalla microtecnologia, sia grazie alla possibilià di capacità considerevoli di memoria. Di fronte a questo crescente successo, maggiore è anche l'attenzione rivolta a possibili danni o guasti, con particolare riferimento alla eventualità di interventi per il recupero dati Pen Drive.

Casi di malfunzionamento

Sebbene sembrino piccole e semplici da usare, le chiavette USB sono strumenti di alta tecnologia, che nascondono al loro interno un vero e proprio mondo in miniatura. Sono infatti numerosissimi i componenti elettronici che formano ciascuna Pen Drive ed è necessario prestare grande attenzione al corretto utilizzo della chiavetta, proprio per evitare che possano presentarsi dei danni o malfunzionamenti: ad esempio, è consigliabile procedere sempre con la rimozione sicura del dispositivo, soprattutto a protezione dei dati contenuti al suo interno. Nonostante tutte le dovute accortezze, è comunque possibile che si verifichino delle problematiche, sia di natura meccanica che logica. I guasti di tipo elettronico sono più complicati da risolvere, ma fortunatamente sono anche più rari. Può invece succedere più spesso che si verifichi un problema logico dovuto alla corruzione del MBR. In questi casi non è opportuno formattare la chiavetta, come viene generalmente richiesto in automatico appena avviene l'inserimento nella porta USB. Per la salvaguardia di tutti i dati e soprattutto della struttura del dispositivo è bene rivolgersi a personale esperto.

Come effettuare il recupero dati

Tutte le volte che si renda necessario procedere con un recupero dati Pen Drive è possibile ricercare dei professionisti del settore, che siano in grado di intervenire in modo da effettuare il lavoro in totale sicurezza e con un'alta percentuale di successo. Le azioni che vengono svolte nella maggior parte dei casi riguardano il ripristino del corretto funzionamento del dispositivo USB, con l'estrazione della memoria NAND flash e la lettura dei dati, la loro elaborazione e decodifica dal DUMP. Per richiedere questi servizi specifici è possibile rivolgersi al portale recuperodatiserver.com. Si tratta di un'azienda leader nel settore, con un proprio laboratorio dotato di tutte le attrezzature più tecnologiche: i preventivi sono totalmente gratuiti e generati entro 4 ore dalla ricezione della Pen Drive. Si garantisce un'assistenza completa e procedure semplici e chiare, per arrivare alla massima soddisfazione del cliente. Oltre agli strumenti di ultima generazione, si può contare sul lavoro di un team di tecnici dalla specifica formazione, in grado di assicurare un alto tasso di recupero dati, pari a 98% dei casi. 

Letto 687 volte